Facile.it sperimenta l’offline e apre uno store a Varese

Facile.it

Facile.it come Apple, Amazon e altre aziende nate sul web ma spinte poi ad approdare anche offline per andare incontro alle esigenze della clientela. In principio era la Apple, con i suoi famosissimi Apple store, ma da qualche tempo l’elenco si sta allungando perlomeno negli Usa: Amazon  sta progettando l’apertura di spazi fisici dove fare acquisti e pagare online senza dover aspettare in fila alla cassa, mentre l’integrazione tra online e offline è già realtà per Warby Parker (occhiali) e Bonobos (capi di abbigliamento che negli store si possono solo provare, non acquistare).

Facile.it vuole andare incontro a chi diffida del web

In Italia la diffusione di internet sta via via aumentando ma è ancora relativamente bassa, soprattutto tra le fasce di popolazione più anziane. Per questo motivo anche nel nostro paese la nuova tendenza che sta dilagando oltreoceano comincia a prendere piede. Dopo Velasca , startup che all’e-commerce di scarpe di alta gamma ha affiancato l’apertura di uno store in piazza Sempione a Milano, ora è la volta di  Facile.it che il 6 marzo ha inaugurato un negozio dove si spera accedano quanti non arriverebbero mai tramite pc o smartphone a navigare sul sito.

Per il momento però“, chiarisce il Direttore Comunicazione Andrea Polo, “nel nostro store sarà possibile finalizzare solo l’acquisto delle polizze-auto. Per tutti gli altri servizi offriremo una sorta di accompagnamento, ma poi l’acquisto potrà essere effettuato solo tramite il sito“.

Insomma si spera che, anche per i più riottosi ad andare online, avere accanto una persona in carne e ossa che spiega come eseguire le procedure, possa comunque essere di incentivo. L’obiettivo è ampliare ulteriormente la platea dei clienti, già piuttosto numerosa considerato che ogni mese il portale intermedia circa 45.000 polizze.

Ma chi è il cliente-tipo di Facile.it?

Secondo Andrea Polo varia a seconda del genere di acquisto: “C’è il quarantenne capofamiglia che cerca il mutuo o la polizza-auto più conveniente, ma ci sono anche molte donne che cercano un prestito per tornare a studiare e qualificarsi in vista del rientro al lavoro dopo la maternità. Per le tariffe dei cellulari invece l’età media si abbassa notevolmente“.

Lo store di Facile.it è un esperimento e per il momento resterà unico

Ma perché aprire proprio a Varese?

Perché è una città di medie dimensioni e in quanto tale rappresenta bene l’utenza media di tutta quanta l’Italia, che non è fatta di grandi metropoli“, spiega Polo. “L’abbiamo aperto in centro e l’ambiente è confortevole, studiato apposta per facilitare l’interazione tra operatore e cliente. Siamo soddisfatti di come sta andando, c’è curiosità da parte dei passanti molti dei quali entrano a chiedere informazioni“.

Il negozio, che si affaccia sulla centralissima  Piazza Monte Grappa e si estende su una superficie di 120 metri quadri, è stato progettato dallo studio di architettura Mumbledesign degli architetti Franz Bergonzi, Matteo Faroldi e Giorgia Milani.

Per il momento oltre allo store lombardo non sono previste altre aperture.

Facile.it è e resterà un’azienda web“, ha dichiarato l’amministratore delegato Mauro Giacobbe.

Oggi. Ma domani chissà…

 

 

 

Annamaria Vicini
Annamaria Vicini

Giornalista pubblicista ho collaborato con quotidiani nazionali (L’Unità, Corriere della Sera, Il Giorno) e, dopo essermi trasferita da Milano in Brianza, con testate a carattere locale. Fulminata sulla via del web, sono passata nel 2001 a dirigere un sito Internet e una tivù a circuito chiuso nell’ambito della Grande Distribuzione. Ho realizzato house organ aziendali e mi sono occupata di Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni. Attualmente lavoro come free-lance e sono Digital Champion di Merate (Lc).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *