Open Data, ovvero il business del futuro. Ma per tre studenti dell’Istituto Greppi di Monticello Brianza il futuro è già qui, grazie a LinkedData.center, azienda di Lecco specializzata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche d’avanguardia. I tre studenti riceveranno 10.000 euro ciascuno per poter frequentare un corso universitario e contemporaneamente dedicarsi alla creazione di una startup.

Il progetto nato nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro

Leonardo Longhi, Yassine Ouhaidi (originario del Marocco) e Miah Mohd Ehtesham (originario del Bangladesh) sono i tre studenti che, grazie al supporto finanziario e tecnico dell’azienda lecchese potranno fondare tre startup. Sono stati scelti con un criterio meritocratico, e anche questa è una gran bella novità, semplicemente calcolando la media dei voti nelle materie di indirizzo.

A partecipare al progetto, nato nell’ambito della normativa sull’alternanza scuola-lavoro, è stata la classe quinta A dell’indirizzo Informatica. Referente e coordinatore del progetto il professor Gennaro Malafronte.

Open data: con dataset geo-referenziati applicazioni utili per i cittadini

Mercoledì 7 giugno, in un’aula magna stracolma di studenti, alcuni esponenti della quinta A hanno esposto il lavoro svolto. Il risultato è una piattaforma che costituisce la base tecnologica su cui appoggiano una serie di applicazioni come: mappe bidimensionali per Comune che riportano un indice personalizzato definito dall’utente sulla base di alcuni dataset di Regione Lombardia e Comune di Milano; Street View di Google aumentate con in overlay gli indici personalizzati definiti da utente (georeferenziati); visualizzazione tridimensionale di interni ed esterni con immagini 360° nelle quali sono iniettate informazioni geo-localizzate; calcolo del percorso ottimale secondo un indice personalizzato.

Open Data

Grazie a questo progetto ho incontrato professori e ragazzi straordinari“.- ha dichiarato il fondatore di LinkedData.center, Enrico Fagnoni, intervenuto alla cerimonia di fine anno scolastico – “Gli studenti premiati sono dei veri talenti e noi come azienda vogliamo investire sulle persone meritevoli. Ci siamo chiesti come farlo e la cosa migliore ci è sembrata quella di supportarli perché potessero continuare gli studi ma contemporaneamente avessero la possibilità di proseguire nel lavoro intrapreso fondando ciascuno una startup. Ma tengo a sottolineare che tutta la classe è speciale, hanno fatto veramente un grande lavoro“.

LinkedData.Center è un’azienda innovativa fondata nel 2015

Anche l’azienda che ha reso possibile questo progetto è una startup. Fondata nel 2015 da Enrico Fagnoni, imprenditore con oltre 25 anni di esperienza, permette ad aziende di qualsiasi dimensione e settore, sviluppatori e startup, di convertire i propri dati in Smart Data utilizzando i Linked Open Data.

Ma che cosa sono gli Smart Data?

Sono Open Data, ovvero dati rilasciati sul web con licenza open (una licenza che ne consente qualsiasi utilizzo a titolo gratuito) da pubbliche amministrazioni, aziende o enti privati, a cui viene attribuito un significato, una semantica. Successivamente questi dati devono essere collegati, “linkati” tra di loro, grazie alla semantica stessa, creando strutture dette grafi. 

Per capire l’importanza di questo settore, oggi ancora agli albori ma con enormi possibilità di crescita, basti pensare che uno studio dell’Unione Europea rivela che la potenzialità del mercato europeo legato agli Open Data è pari a 325 miliardi di euro nei prossimi cinque anni, con una crescita del 37% dal 2016.

LinkeData.Center ha sede a Lecco e ha un campus di Ricerca e Sviluppo basato a Esino Lario, piccolo centro della provincia che nel 2016 ha ospitato il raduno di Wikimania.

La decisione di mantenere la sede in Italia nasce dalla volontà dell’azienda di valorizzare le eccellenze locali, persone che negli ultimi 10 anni hanno sviluppato competenze e tecnologie d’avanguardia, dimostrando che anche qui è possibile creare tecnologia digitale innovativa e di frontiera.

 

9 giugno 2017
Open Data

Open Data: maturandi diventano startupper grazie a un’azienda lecchese

Open Data, ovvero il business del futuro. Ma per tre studenti dell’Istituto Greppi di Monticello Brianza il futuro è già qui, grazie a LinkedData.center, azienda di […]
31 maggio 2017
Coliving

Coliving: apre in Italia la prima “casa” per chi fa startup

Coliving, ovvero condividere non solo il luogo di lavoro ma anche un posto dove mangiare, dormire, divertirsi. All’estero esistono già, in Italia non ancora. Ma presto […]
17 maggio 2017
WhatsApp (#InPrimis)

WhatsApp: nasce il notiziario da ascoltare appena svegli

Suona la sveglia, prendi in mano il tuo smartphone per spegnere la suoneria, ma invece di lanciare maledizioni per il sonno interrotto – dopotutto sono solo […]
4 maggio 2017
Made in Italy

Made in Italy: da una startup arriva la scarpa che si indossa da sola

Made in Italy e fashion, un binomio collaudato nella tradizione ma che sta conquistando l’interesse anche delle imprese innovative. Una startup sta per lanciare sul mercato […]
26 aprile 2017
Lean startup

Lean startup fa bene anche alle aziende: il caso Peekaboo-Enel

Lean startup, il metodo lanciato dalle startup della Silicon Valley e adottato anche dalle imprese innovative nostrane, fa bene  alle imprese tradizionali. Lo dimostra la collaborazione tra […]
6 aprile 2017
Italia Startup

Italia Startup: “Non ci serve un hub, ma imprese leader nei territori”

Italia Startup non crede che in Italia serva un unico hub per le neo-imprese innovative. Se pensi alla Germania ti viene in mente Berlino, Londra in Gran […]