Digital Festival: quattro giorni di incontri al Salone di Torino

Digital Festival 2015

Digital Festival: dal marketing alla cultura “content is king”.

Il Digital Festival torna al Salone di Torino, confermando un trend – in atto dal 2010 –  che vede il  tradizionale Salone dedicato al libro aprirsi a eventi all’insegna dell’innovazione e delle startup.

Per cinque giorni, da giovedì 14 a lunedì 18,  nell’area Book to the Future,  è stato allestito un ricco programma di interventi su 5 temi, con 11 appuntamenti e 40 relatori.

Si parlerà di content marketing (giovedì), nuovi format narrativi ed esperienze immersive (venerdì), fare impresa ai tempi di Internet (sabato), sharing city e sharing economy (domenica), ruolo del digitale nella diffusione della cultura (lunedì).

Lunedì, alle 13, si terrà uno special event: nel corso di una conferenza stampa, l’Associazione Luoghi di Relazione a cui si deve l’organizzazione del Festival, darà alcune anticipazioni sulle prospettive future: in pentola bollono infatti  idee per un format che sarà completamente rinnovato.

L’ispirazione per il Digital Festival edizione 2015 è di partire sì dai contenuti (non dimentichiamoci che “content is king”) ma per andare oltre, coniugando il mondo online con quello offline.

La giornata clou sarà prevedibilmente quella di sabato: in un momento storico come l’attuale, l’attenzione si sta focalizzando sui nuovi modelli di business resi possibili dall’avvento del digitale.

Digital Festival: sabato focus sul lavoro ai tempi di Internet.

Ma è possibile costruirsi un futuro lavorativo grazie a Internet?

A questa cruciale domanda proveranno a rispondere il COO di I3P Massimo Ceaglio, la psicologa del lavoro e founder di coachlavoro.com Mariangela Tripaldi, l’Ecommerce Manager Marco Cavicchioli e il giornalista ideatore di Lavoradio Vito Verrastro.

Protagonisti di startup di successo e di nuovi modelli lavorativi come Almir Ambeskovic, country manager Italy TheFork.it, Francesco Grandis Wandering Wil, scrittore nomade digitale, Ester Liquori, cofounder Yamgu e lo stesso Vito Verrastro, testimonieranno in prima persona il percorso fatto e le imprese realizzate.

 

Annamaria Vicini
Annamaria Vicini
Giornalista pubblicista ho collaborato con quotidiani nazionali (L'Unità, Corriere della Sera, Il Giorno) e, dopo essermi trasferita da Milano in Brianza, con testate a carattere locale. Fulminata sulla via del web, sono passata nel 2001 a dirigere un sito Internet e una tivù a circuito chiuso nell'ambito della Grande Distribuzione. Ho realizzato house organ aziendali e mi sono occupata di Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni. Attualmente lavoro come free-lance e sono Digital Champion di Merate (Lc).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.