LibreOffice 4.4 review

LibreOffice 4.4: “l’interfaccia più bella della nostra storia”.

The Document Foundation, l’organizzazione no-profit per lo sviluppo del software libero, annuncia il rilascio di LibreOffice 4.4, la nona major release della suite libera per ufficio.

Tre le caratteristiche principali della nuova versione:
1) un numero significativo di miglioramenti dell’interfaccia utente
2) l’ampliamento dell’interoperabilità con i documenti in formato 00xml
3) la qualità del codice sorgente, che è cresciuta grazie all’analisi Coverity Scan.

Molte migliorie dell’interfaccia utente: la nuova versione del software open source.

In un comunicato diffuso ieri, Jan Kendy Holesovsky del Membership Committee e leader del team di design ha così commentato: ” LibreOffice 4.4. è stato particolarmente curato sotto il profilo dell’interfaccia utente, che secondo me è la più bella nei nostri quattro anni di storia. Abbiamo completato la conversione delle finestre di dialogo, ridisegnato le barre dei menù, i menù contestuali, le barre degli strumenti, la barra di stato e il righello per renderli più utili all’utente. Il tema di icone monocrome Sifr è stato ampliato e adesso è lo standard su OS X. Abbiamo anche sviluppato un nuovo Selettore dei Colori, migliorato la Sidebar per integrarla in modo più naturale con i menù e rivisto molti dettagli dell’interfaccia utente sulla base delle tendenze più attuali“.

Molte altre sono le novità in diverse aree:
– supporto delle transizioni OpenGL in Windows e migliore implementazione basata sul nuovo framework OpenGL;
– firma digitale dei file Pdf durante il processo di esportazione (secondo gli standard internazionali e non secondo quelli italiani);
– installazione delle font libere Carlito e Caladea per sostituire le C-Font proprietarie Microsoft Calibri e Cambria, in modo da eliminare i problemi legati alle font nell’apertura dei documenti in formato OOXML;
– aggiunta di diversi nuovi template, disegnati dai volontari;
– visual editing delle pagine mastro di Impress, per rimuovere gli elementi che non sono necessari, aggiungere o nascondere un livello della numerazione e attivare o disattivare i punti-elenco;
– migliore gestione delle Modifiche – con nuovi pulsanti nella barra degli strumenti Modifiche – e della funzione di Correzione Automatica in Writer;
– migliori filtri di importazione per i file Microsoft Visio, Microsoft Publisher e AbiWord e per i fogli elettronici Microsoft Works;
– nuovi filtri di importazione per Adobe Pagemaker, mac Draw, Mac Draw II e Rag Time per Mac;
– migliore gestione dei formati multimediali su ogni piattaforma.

Disponibile il download della nuova versione.

LibreOffice 4.4. è immediatamente disponibile per il download a questo link:  http://www.libreoffice.org/download/libreoffice-fresh/

Gli utenti di LibreOffice e i sostenitori del software libero possono sostenere The Document Foundation con una donazione al link http://donate.libreoffice.org./.

Copiare gli scritti altrui non solo è vietato dalla legge, ma è indice di scarso senso etico. Se ti piace quello che ho scritto e lo vuoi riprodurre altrove, fallo pure, ma per favore cita la fonte.

Annamaria Vicini
Annamaria Vicini
Giornalista pubblicista ho collaborato con quotidiani nazionali (L'Unità, Corriere della Sera, Il Giorno) e, dopo essermi trasferita da Milano in Brianza, con testate a carattere locale. Fulminata sulla via del web, sono passata nel 2001 a dirigere un sito Internet e una tivù a circuito chiuso nell'ambito della Grande Distribuzione. Ho realizzato house organ aziendali e mi sono occupata di Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni. Attualmente lavoro come free-lance e sono Digital Champion di Merate (Lc).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.