“Sharing” (Condivisione) è la parolina magica che sta entrando in modo sempre più massiccio nelle nostre vite con la promessa di renderle più facili, meno problematiche, più leggere proprio mentre la crisi economica le sta facendo diventare più complicate, più faticose e anche, magari un po’ forzatamente, meno consumiste.
A quella che ormai viene chiamata “Sharing Economy” è stato dedicato uno spazio ieri a “Fa’ la cosa giusta“, la fiera dedicata al mondo green ed equosolidale, in collaborazione con Greenme http://www.greenme.it/informarsi/eventi-e-iniziative/9896-sharing-economy-flcg2013).

I visitatori che affollavano ieri uno dei padiglioni di “Fa la cosa giusta” a Milano

Per capire che cosa possiamo condividere immaginiamo una nostra giornata tipo.
Ci siamo alzati, abbiamo fatto colazione e ora dobbiamo andare al lavoro. Niente auto, abbiamo deciso di eliminarla sia per gli alti costi di gestione che per non contribuire all’inquinamento atmosferico. Il nostro luogo di lavoro però non è purtroppo raggiungibile con i mezzi pubblici. Che fare? A venirci in aiuto è Blablacar (http://www.blablacar.it/), un sito che mette in relazione conducenti di auto e passeggeri. Se non fumate e non siete degli incontenibili chiacchieroni, niente paura! Potrete indicare le vostre preferenze per compagni di viaggio il più possibile compatibili con i vostri gusti. E per le donne che preferiscono viaggiare in compagnia di sole donne c’è l’opzione “Viaggio rosa”, che prevede la possibilità di portare anche bambini e adolescenti fino ai 16 anni di età.
Per il lavoro avete scelto il coworking cioé, in quanto libero/a professionista, condividete l’ufficio con altri lavoratori autonomi trovati su Toolbox (http://toolboxtorino.it/) perché “lavorare insieme è più bello e produttivo che farlo da soli”, oltre che meno caro.
Dal momento che vi resta del tempo libero, arrotondate anche con qualche lavoretto trovato grazie a Sfinz (http://www.sfinz.com/), una piattaforma che fa incontrare le offerte e le richieste di prestazioni tra le più varie, dalle lezioni di apicoltura o di inglese al taglio dell’erba del giardino.
A questo punto vi siete meritati un bel pranzo. Ed è qui che vi viene in aiuto Gnammo (http://gnammo.com/), la community che vi mette a tavola facendovi anche incontrare nuovi amici.
Alla sera resta il tempo per cercare il fasciatoio per il vostro “cucciolo” o i vestiti per andare al matrimonio dell’amico d’infanzia utilizzando il sistema del baratto con i crediti accumulati su Reoose (http://www.reoose.com/), perché è inutile acquistare ex novo oggetti che si utilizzano una sola volta o poco più.
Prima di andare a dormire non vi dimenticate di pensare alle vacanze: con Familink travel (http://familinktravel.org/) se amate gli scambi internazionali con altre famiglie, con Sailsquare (http://sailsquare.it/) se siete dei patiti della barca a vela.
Ora potete andare a dormire tranquilli: forse non avrete risolto tutti i vostri problemi, però siete sulla buona strada. Perché condividere è il verbo del futuro. E “il futuro è di chi lo fa”!

“Il futuro è di chi lo fa” è lo slogan di “Fa’ la cosa giusta”edizione 2013

Copiare gli scritti altrui non solo è vietato dalla legge, ma è indice di scarso senso etico. Se ti piace quello che ho scritto e lo vuoi riprodurre altrove, fallo pure, ma per favore cita la fonte.
17 marzo 2013

RICETTA ANTI-CRISI: CONDIVIDERE UFFICIO, AUTO E VACANZE

“Sharing” (Condivisione) è la parolina magica che sta entrando in modo sempre più massiccio nelle nostre vite con la promessa di renderle più facili, meno problematiche, […]
2 aprile 2012

ENERGIE RINNOVABILI, E’ IN GIOCO IL NOSTRO FUTURO

E’ scontro nel governo sulle energie rinnovabili. Mentre il Ministro dello Sviluppo Passera pensa a consistenti tagli agli incentivi, il Ministro dell’Ambiente Clini lo definisce “un […]
21 febbraio 2012

GREEN-ECONOMY: IN ARRIVO 600 MILIONI DI INCENTIVI PER FAMIGLIE E IMPRESE

Che fine ha fatto la green-economy? Tra polemiche su articolo 18 e Festival di Sanremo l’economia verde sembra in caduta di popolarità. Ma qualcosa dietro le […]
23 settembre 2011

MILANO: AL FESTIVAL DELLA RETE SI PARLA DI AMBIENTE, TRA MOLTI DUBBI E POCHE CERTEZZE

Chiude oggi i battenti a Milano l’e-festival, uno degli appuntamenti più importanti per chi in Rete lavora o semplicemente ne fruisce per i motivi più disparati.Padrone […]