E’ quello che scrive il lupo filosofo nell’ultimo libro di Paola Mastrocola “E se covano i lupi”. Un’immagine che rimanda all’infanzia, a bambini con il naso schiacciato contro le vetrine appannate dei negozi, lo sguardo rapito da giochi desiderati e irraggiungibili. Un’infanzia che non esiste più. E che forse tornerà ad esistere se la crisi economica che ci attanaglia avrà effetti più dirompenti di quanto ci attendiamo e arriverà a cambiare modelli e stili di vita ormai ritenuti consolidati.
“…. nessuno in questo mondo sapeva più cos’era l’attesa – scrive Mastrocola – Tutto era immediatamente a portata di mano, bastava premere un tasto, accendere un computer, mandare un sms, prendere un aereo, cliccare su un sito. Se un giovane doveva fare una ricerca per la scuola non occorreva che studiasse sui libri, bastava che andasse su Internet e scaricasse i dati. Se desiderava una maglietta nuova, non doveva aspettare che fosse Natale o che se la meritasse dopo mesi di buona condotta, se la trovava il mattino dopo nel cassetto perché la mamma era corsa a comprargliela. I genitori non sopportavano più che i figli vivessero nel desiderio di qualcosa, volevano vederli felici e sorridenti subito. Così si dimenticarono di insegnar loro l’attesa”.
Sarà anche per questo che nelle nostre società opulente si fanno così pochi figli? Nove mesi di attesa per chi è abituato ad aver tutto e subito possono sembrare un’eternità. E poi i bambini hanno ritmi più lenti di quelli degli adulti: sarà per questo che oggi incontriamo spesso bambini “schizzati”? Ma sarà poi vero che anche per noi adulti è naturale avere ritmi così veloci?

29 Dicembre 2008

“L’ATTESA E’ STARE CON IL NASO SCHIACCIATO CONTRO UNA VETRATA”

E’ quello che scrive il lupo filosofo nell’ultimo libro di Paola Mastrocola “E se covano i lupi”. Un’immagine che rimanda all’infanzia, a bambini con il naso […]
19 Dicembre 2008

LETTERA A BABBO NATALE

Caro Babbo Natale, so che hai molto da fare perché ormai siamo agli sgoccioli ma voglio scriverti anch’io una letterina con i miei desideri. Chissà che […]
14 Dicembre 2008

FACEBOOK: GRANDE COMMUNITY O GRANDE BLUFF?

Mi sono iscritta a Facebook per curiosità e mi ci sono buttata con l’entusiasmo del neofita. Il primo giorno ho ritrovato una ex-compagna di liceo e […]
8 Dicembre 2008

DONNE SCIENZIATE, UN SITO PER CONOSCERLE

Alcune sono famose, come la matematica Maria Gaetana Agnesi, l’astrofisica Margherita Hack o la premio Nobel per la Medicina Maria Levi Montalcini, altre sono illustri sconosciute […]
5 Dicembre 2008

TROPPI CONTATTI, EUROPEANA VA IN TILT

Europeana, la grande biblioteca online dei 27 Paesi dell’Unione, appena nata è già al collasso. Troppi contatti, si parla di 10 milioni di richieste all’ora, l’hanno […]
26 Novembre 2008

UN RENATO SORU FANS CLUB SU FACEBOOK

Neanche il tempo di salutare con favore le iniziative di Renato Soru a vantaggio della scuola pubblica e già il presidente si dimette perché la sua […]